L'Archivio storico racconta - Pietro Solero da Quinzano: l'inquisitore inquisito

L'Archivio storico racconta - Pietro Solero da Quinzano: l'inquisitore inquisito

Prosegue la rubrica L'Archivio storico racconta dedicata alla scoperta di storie, notizie, curiosità nascoste tra le migliaia di carte del nostro Archivio storico civico.


Come ricorda Rodolfo Majocchi*, fino alla prima metà dell'Ottocento, le madri pavesi mostravano ai bambini la “casa dell'Inquisizione”, che evocava storie di diavoli e streghe.

Stiamo parlando dell'ex convento di S. Tommaso ovvero della ex caserma Nino Bixio che dal tardo Medioevo al 1769 è stata la sede dell'Inquisizione pavese. L'archivio scomparve e andò disperso; solo per un caso, nato dal processo promosso dalla Comunità pavese nei confronti dell'inquisitore Pietro Solero da Quinzano, si è conservata presso il nostro Archivio storico civico un'interessante documentazione ancora poco conosciuta e studiata.

Di Pietro Solero vi mostriamo gli Ordini emanati in data 6 settembre 1567 come Inquisitore generale di Pavia.

(* Rodolfo Majocchi, La Chiesa ed il convento di S. Tommaso, Pavia 1895.)


Scopri gli altri documenti presentati nella rubrica


I documenti presentati attraverso la rubrica “L'Archivio storico racconta”, così come tutti i fondi del nostro patrimonio, sono liberamente consultabili presso la sede di Piazza Petrarca 2 nei giorni e orari di apertura al pubblico.


Vuoi ricevere la nostra Newsletter?