Servizi dell'Archivio Storico Civico

Archivio Storico Civico 3
L'Archivio al tuo servizio

L'Archivio storico, come previsto dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e successivi aggiornamenti, si impegna a:
 

  • accogliere la documentazione storica degli uffici comunali (pratiche concluse da 30 anni);

  • acquisire archivi di enti soppressi e di privati sotto forma, questi ultimi, di deposito o di donazione;

  • conservare e restaurare la documentazione, al fine di poterla tramandare nelle migliori condizioni possibili;

  • schedare, ordinare e inventariare i fondi conservati, creando idonei strumenti di ricerca, anche tramite l'applicazione delle tecniche informatiche e la diffusione dei dati in rete, al fine di garantire agli utenti la massima accessibilità ai documenti;

  • favorire la libera consultazione dei documenti inventariati e il rilascio di copie;

  • valorizzare il patrimonio documentario e promuovere le attività didattiche, formative e di orientamento;

  • cooperare con le istituzioni cittadine;

  • collaborare con la Soprintendenza archivistica della Lombardia, con Regione Lombardia e con la Provincia di Pavia, nel quadro delle attribuzioni loro affidate dalla normativa statale e regionale vigente.
     


Sala di studio | Strumenti di corredo | Ricerche | Ricerche urbanistiche | Didattica 


Sala di studio

In un archivio storico, un ruolo centrale è rivestito dalla sala di studio dove gli interessati prendono visione dei documenti originali prodotti nel corso dei secoli dagli uffici del Comune di Pavia oppure da enti o da persone nella loro attività pubblica o privata.

Disposizioni per l'accesso alla sala di studio

Torna su


Strumenti di corredo

Gli strumenti di corredo [definizione nel glossario] degli archivi sono fondamentali per permettere il corretto approccio alle carte; il loro utilizzo è indispensabile per qualsiasi attività di ricerca sia per un utente esperto sia per chi si avvicina per la prima volta alla documentazione conservata in un Archivio.

La predisposizione di strumenti descrittivi, dalle guide generali [definizione nel glossario] agli elenchi di consistenza [definizione nel glossario], fino agli inventari analitici [definizione nel glossario] delle singole serie [definizione nel glossario], sono prerogativa del lavoro scientifico degli archivisti.

Attualmente presso l'Archivio storico civico sono in corso d'opera numerosi progetti di riordino e descrizione archivistica, i cui risultati verranno messi quanto prima a disposizione in rete nei dettagli di ogni fondo elencato nella pagina Patrimonio.

Torna su


Ricerche

Tutti i Fondi del nostro Patrimonio conservati presso la sede principale dell'Archivio Storico in Piazza Petrarca 2 sono liberamente consultabili e corredati di inventari, per la maggior parte cartacei.

L'archivista è a disposizione durante gli orari di apertura della Sala di studio per aiutare nelle attività di ricerca e guidare l'utente all'utilizzo degli inventari; è possibile, una volta consultati gli inventari già online o conoscendo la segnatura del materiale, inoltrare richiesta tramite l'indirizzo archiviostorico@comune.pv.it.

I ricercatori possono avvalersi anche dei cataloghi e del personale della Biblioteca Bonetta per le ricerche bibliografiche.

Per i fondi non inventariati e per i Fondi storici conservati nella sede di Piazza Municipio 2 la consultazione è possibile su appuntamento, da richiedere presso la sala di studio o tramite posta elettronica all'indirizzo archiviostorico@comune.pv.it.

Tutti gli inventari cartacei sono in fase di revisione e digitalizzazione. Contemporaneamente è in corso la produzione degli inventari mancanti con l'applicativo open source Archimista.

Tutti gli inventari e le banche dati saranno pubblicati su Archivio Storico Civico - Inventari.

Torna su


Ricerche urbanistiche

Per effettuare una ricerca occorre essere in possesso dei seguenti elementi relativi all'edificio: anno della concessione edilizia, nome dell'intestatario della licenza edilizia, indirizzo dell'immobile.

L'Archivio storico civico conserva tra i suoi fondi la cospicua raccolta delle licenze edilizie antecedenti al 1985.

Nel dettaglio:

  • Le pratiche antecedenti al 1940 sono conservate presso la sede principale dell'Archivio Storico, in Piazza Petrarca 2 (Biblioteca civica Carlo Bonetta).
  • Le pratiche comprese tra il 1941 e il 1985 si trovano conservate presso la sede di Palazzo Mezzabarba, in Piazza del Municipio, 2.


Per reperire una pratica seguire la procedura sotto indicata.

L'anno della pratica edilizia:

  1. è successivo al 1985: contattare gli Uffici competenti;
     
  2. è antecedente al 1985: effettuare una prima ricerca attraverso "Conoscere la Città" (banca dati delle modifiche urbanistiche della città di Pavia dal XVIII secolo al 1965) o attraverso "Archivio Storico Civico - Inventari" o presso la sala di studio negli orari di apertura.

    Se tramite questo strumento è possibile individuare la pratica, si può richiederla al personale della sala di studio o tramite posta elettronica (archiviostorico@comune.pv.it). Il personale provvederà a reperire la pratica e a consegnarla con questa modalità:
  • se la pratica risulta antecedente al 1940 verrà consegnata contestualmente alla richiesta in sede (o nei giorni immediatamente successivi in caso di richiesta tramite posta elettronica);
  • se la pratica risulta successiva al 1940 (e dunque conservata presso la sede di Palazzo Mezzabarba, in Piazza del Municipio 2) verrà consegnata su appuntamento.

Se non fosse possibile individuare la pratica tramite "Conoscere la Città" è necessario recarsi presso l'Archivio negli orari di apertura e avvalersi della consulenza dell'archivista.

Torna su


Didattica

L’Archivio storico e la Biblioteca civica “Carlo Bonetta” organizzano da diversi anni una serie di laboratori con le Scuole di ogni ordine e grado e stages con le Università. Il nostro intento è di aprire “la camera segreta del tesoro” ad un pubblico non esclusivamente specialistico (ricercatori, studiosi di storia) e far sperimentare ai bambini e ai ragazzi l'esperienza di “interpretare” la storia che studiano a scuola in modo critico, attraverso la lettura e l'analisi diretta e approfondita delle fonti storiche.

Con l'aiuto e la guida dell'archivista gli studenti compiono un vero e proprio viaggio nel tempo, dalla Pavia medievale alla Pavia contemporanea. Attraverso i documenti e le storie in essi custoditi, riscoprono vecchie e nuove istituzioni cittadine, conoscono le imprese degli illustri personaggi pavesi del Risorgimento italiano, condividono le paure, i sentimenti, il coraggio di ragazzi come loro che hanno vissuto le tragedie delle guerre.

Vengono proposti percorsi diversi per le Scuole primarie e per le Scuole secondarie di I grado.

Con le Scuole secondarie II grado, sono concordati singoli progetti con i Docenti che prevedono la realizzazione di un elaborato finale: un racconto, un video, una tesina, ecc.

Laboratori con le Scuole Primarie 2016-2017

Laboratori con le Scuole Secondarie di I grado 2016-2017

Laboratori con le Scuole Secondarie di II grado 2016-2017

Torna su


Tutti i servizi offerti sono descritti nella Guida ai servizi del Sistema Bibliotecario del Comune di Pavia

 

Dove

 
Piazza Petrarca 2 - 27100 , Pavia (PV)

L'Archivio storico racconta

 

Link Utili

Openweb

Openweb

 

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?